Sviluppo e Classificazioni dello Stroboscopio

Annunci di Lavoro

Lo Stroboscopio

STROBOSCOPIO.IT

Lo Stroboscopio: classificazione e sviluppo

L'effetto stroboscopio è descritto per la prima volta da Joseph Plateau nel 1832. Intorno al 1830 Joseph Plateau a Bruxelles e Simon von Stampler a Vienna costruirono i primi semplici apparecchi per la visualizzazione di più immagini in movimento.

Nel 1833 Plateau chiamò il suo apparecchio "fenachitoscopio", mentre Stampler lo chiamò "stroboscopio".Utilizzarono un disco con tagli radiali che venivano fatti girare mentre le immagini erano visualizzate in un'altra ruota in movimento.

Dobbiamo, però, aspettare Harold Edgerton (1903-90) per poter parlare di stroboscopio. Siamo infatti nel 1931, quando, Edgerton migliorò e perfezionò i modelli precedenti.

Dove

Lo stroboscopio è un apparecchio che emette lampi di luce a frequenza regolabile e per il fenomeno di permanenza dell'immagine sulla retina dell'occhio (la scoperta del fenomeno della persistenza retinica: sul fondo dell'occhio umano la retina consente la formazione di immagini che poi vengono trasmesse al nervo ottico.

La retina fa sì che i fenomeni luminosi siano subito percepiti al loro inizio e di continuare poi a vederli ancora per un breve periodo dopo che sono finiti, pur con intensità luminosa decrescente.), consente di vedere fermo o a rallentatore, ogni fenomeno rotatorio, alternativo o periodico.

Esistono due tipi di stroboscopio, quello a disco forato e quello a luce intermittente.

Nello stroboscopio a disco forato l'oggetto in movimento, illuminato, viene osservato attraverso un'apertura di un disco che viene fatto girare con una velocità di rotazione prossima al periodo dell'oggetto: se la velocità è uguale al periodo, l'oggetto appare fermo; se la velocità è leggermente superiore, l'oggetto appare in movimento rallentato.

Nello stroboscopio a luce intermittente, invece, l'oggetto si muove nell'oscurità e viene illuminato da una lampada ad alta intensità luminosa che emette a grande velocità lampi assai brevi.

Questa lampada produce, corti ripetitivi e brillanti fasci di luce; la durata media di questi flash è approssimativamente di 1 micro secondo (0.000001 secondo) e le percentuali lampeggianti realizzate, variano da 110 a 150,000 al minuto.

Stroboscopio

Navigare Facile
  • matematico.it - Il mondo della Matematica visto attraverso un sito che ne spiega i segreti. Storia, tipologie di studio, corsi online e approfondimenti sulle olimpiadi della matematica
  • rettificamotori.com - Il portale dedicato alla rettifica del tuo motore. Tanti consigli utili, scadenze e modalità della revisione auto e tutte le officine italiane in cui effettuare la rettifica del tuo motore
  • misteri.it - Il sito dei misteri e dell'occulto. Il mostro di Lock Ness, alieni, ufo e tutto ci˛ che riguarda il mondo del paranormale e dei misteri mai risolti della nostra storia. Inoltre video inediti e tante curiositÓ.
  • time.it - Il sito degli orari e dell'ora esatta. Inoltre grazie alla mappa Ŕ possibile consultare tutti i fusi orario di tutti i continenti
  • mappa.it - Il sito delle mappe e dei percorsi stradali. La mappe interattiva dell'Italia e le indicazioni precise per raggiungere qualsiasi destinazione

 

Siti Dove Compro Passatempi Food Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio